Sbloccare iphone: Apple vs. società informatica forense

sbloccare iphoneSbloccare iphone è sempre più complicato. La “lotta” fra Apple e le Società di Informatica Forense che avevano dichiarato di aver superato le misure di sicurezza degli apparati mobili della società di Cupertino (si pensi allo sblocco di password degli iPhone) si arricchisce di un nuovo capitolo, stavolta a favore di Apple.

Ne dà notizia la giornalista Carola Frediani nel suo ultimo articolo pubblicato sul sito dell’AGI.

Come avevamo scritto su queste pagine tempo fa, alcune società di Informatica Forense avevano usato la connettività USB per superare le restrizioni sul numero di PIN errati che si possono inserire per sbloccare un iPhone, eliminando il limite della quantità di tentativi prima che il telefono si bloccasse in maniera definitiva.

La novità è che nei giorni scorsi, secondo fonti accreditate, Apple avrebbe testato una versione beta di IOS 12, chiamata “USB Restricted” che obbligherebbe gli utenti a sbloccare l’iPhone con la password quando lo connettono ad un apparecchio attraverso la porta Lightning (fatta eccezione per caso in cui il telefono non sia rimasto sbloccato nell’ora precedente), ciò al fine di rendere inefficace il sistema usato dalle Società di informatica forense e precedentemente descritto per lo sblocco degli iPhone.

Ora si tratterà di verificare se questa versione beta andrà in produzione e verrà utilizzata effettivamente dai dispositivi in uso e, in caso affermativo, vedere come eventualmente reagiranno le società di Informatica Forense per superare questo nuovo sistema di sicurezza di Apple.

Alfonso Buccini

Permanent link to this article: http://www.csigbologna.it/referenze/informatica-forense/slocco-iphone-apple-societa-informatica-forense/