Chi siamo

Il Centro Studi Informatica GiuridicaOsservatorio di Bologna, o CSIG Bologna è un’associazione che persegue le seguenti finalità:

  • sviluppare lo studio, la ricerca, l’analisi, la prassi e la diffusione della scienza informatica applicata in campo giuridico, economico, commerciale, amministrativo con particolare riguardo alla Pubblica Amministrazione, nonché l’applicazione del mezzo informatico nelle libere professioni;
  • promuovere la ricerca di soluzioni alle problematiche giuridiche mediante l’utilizzo degli strumenti offerti dalla Società dell’informazione e dall’Information and Communication Technology (di seguito, per brevità, indicata ITC);
  • favorire l’applicazione soluzioni tecnico-informatiche all’organizzazione e gestione degli Uffici Pubblici, delle aziende e degli studi professionali;
  • promuovere la formazione nonché l’aggiornamento professionale degli operatori giuridici, relativamente alle tecnologie informatiche, telematiche e favorire lo studio e l’analisi della normativa, degli istituti e delle metodologie giuridiche dell’ICT;
  • ricercare e diffondere l’applicazione di metodi di risoluzione negoziale delle controversie aventi ad oggetto l’informatica, la robotica, l’eidomatica e, più in generale, l’automazione delle attività umane;
  • mantenere contatti con gli ordini e le associazioni professionali, con le Autorità dello Stato, con i rappresentanti dei pubblici poteri e gli enti arbitrali, formulando proposte ed attivando iniziative rivolte alla valorizzazione dello studio, della ricerca e della diffusione del dell’informatica e dell’informatica giuridica ed economica;
  • svolgere qualsivoglia altra attività che, direttamente e/o indirettamente, afferisca agli scopi enunciati.

L’Associazione è apartitica, ha carattere volontario e non ha scopo di lucro.

Permanent link to this article: http://www.csigbologna.it/

Iscrizioni

Per iscriversi al Centro Studi Informatica Giuridica – Osservatorio di Bologna, contattare la segreteria.

Organi

Organi in carica per il biennio 2017-2018 Direttore: Donato Eugenio Caccavella Segretario: Michele Ferrazzano Tesoriere: Michele Ferrazzano Consiglio direttivo: Ulrico Bardari, Donato Eugenio Caccavella, Michele Ferrazzano, Silvia Moffa, Daniele Pesare, Alessandro Veronesi Comitato scientifico: Alfonso Buccini, Donato Eugenio Caccavella, Michele Ferrazzano, Antonio Gammarota, Cesare Maioli (coordinatore) Tra gli altri soci si indicano quanti contribuiscono alle …

Soci

Cesare Maioli Vai alla pagina degli organi del CSIG Bologna In questa pagina sono riportati solo i nomi dei soci che hanno autorizzato l’associazione a pubblicare il proprio curriculum sul sito.

Whatsapp e spyware Pegasus: cosa è accaduto

Nei giorni scorsi si è molto parlato della vicenda dello spyware Exodus sulla quale le indagini sono ancora in corso e che ha portato ad un intervento del Garante sul caso Exodus di cui vi abbiamo dato notizia su questo sito. Negli ultimi giorni il tema torna ancora di attualità e questa volta riguarda il …

Read more

Sentenza Cassazione sezioni unite su periti

Le Sezioni Unite della Cassazione si sono pronunciate sulla rinnovazione delle dichiarazioni dei periti e dei consulenti tecnici in caso di riforma della sentenza di primo grado. Con ordinanza n. 41737 del 26 settembre 2018 la II^ sezione penale della Corte di Cassazione aveva rimesso alle Sezioni Unite una questione di diritto in base alla …

Read more

autonomous car

Intervento su vehicle forensics e i auto a guida autonoma

I veicoli moderni, nel trasportarci da una parte all’altra, elaborano e producono una enorme mole di dati digitali, rendendoli appetibili in un’indagine di informatica forense. Le automobili moderne contengono numerosi dati digitali che possono essere utilizzati in diversi campi di indagine forense, rientrando nell’ambito della car forensics. Al convegno IISFA Forum 2019 presso l’Università di …

Read more

captatore informatico intercettazione

Garante privacy sul captatore

Il Garante privacy si è espresso in merito alle intercettazioni tra presenti realizzate, in particolare, mediante captatore informatico. I recenti avvenimenti, descritti anche dagli organi di informazione, hanno infatti dimostrato i rischi suscettibili di derivare dal ricorso, a fini investigativi, da parte delle società incaricate, a determinati software le cui peculiari caratteristiche meriterebbero una disciplina …

Read more